Shakespeare e la Buona Novella

L’indagine sulle citazioni e allusioni scritturistiche in Shakespeare vanta una lunga traduzione erudita, di cui Boitani – docente di Letterature comparate alla Sapienza di Roma – tiene conto nella sola fase di documentazione, così come non si sofferma sulla questione, oggi molto dibattuta, della fede professata del grande drammaturgo, nei cui versi pure non mancano gli indizi di un’adesione al … Continua a leggere

«Io e Gassman alla ricerca di Dio»

Il progetto In Cantus è iniziato un anno orsono con concerti nelle chiese: Nu Ork String Quin­tet, Ilaria Biagini al flauto, Bep­pe D’Onghia piano e direzione e, ovvio, Vecchioni. In scaletta i suoi capolavori, ma anche arie liriche, poesie e musica sinfoni­ca: su cui appoggiare versi scrit­ti apposta. « Che poi è il perno ar­tistico del lavoro. Avevo voglia di … Continua a leggere

“Il nastro bianco” di Michael Haneke, Palma d’oro a Cannes

Il nastro bianco è quello che il pastore del villaggio fa indossare ai suoi figli:  deve essere il simbolo della loro purezza, richiamo a una vita segnata dalla virtù, che non cede alle tentazioni; ma anche un richiamo alle sue aspettative di padre, a una fiducia che non può essere tradita. Pena il castigo. Un castigo fatto di divieti, punizioni … Continua a leggere

VISTO: Up! (7+) ***

di Pete Docter, Bob Peterson. ANIMAZIONE, USA 2009 In una sala cinematografica si proietta un cinegiornale su un esploratore, Charles Muntz, che è tornato dall’America del Sud con lo scheletro di un uccello che la scienza ufficiale qualifica come falso. Muntz riparte per dimostrare la sua onestà. Un bambino occhialuto, Carl, è in sala. Muntz è il suo eroe. Incontrerà … Continua a leggere

Il villaggio del male secondo Haneke

Filmare l’origine del male. Il progetto è quantomeno ambizioso. Ma in linea con l’opera di Michael Haneke che, dopo Benny’s Video del 1992, non ha smesso di interrogare l’educazione, la violenza – fisica e morale –, la cattiva coscienza e la colpevolezza della società occidentale. Scegliendo una forma classica, un bianco e nero purificato e austero, il cineasta austriaco dipinge … Continua a leggere

LETTO: Ultima sentenza (J.Grisham) 7 ***

di Grisham John, Romanzo (Thriller giudiziario), Usa 2008, 406 p., Mondadori La coppia di avvocati Wes e Mary Grace Payton ha puntato tutto sulla causa legale intentata dalla vedova Baker, cittadina di Bowmore, Mississippi, contro la Krane Chemical, colpevole di avere avvelenato la falda acquifera del paese e di avere causato decine di morti per cancro. Per quella causa gli … Continua a leggere

Il cinema tra fede e storia

Quello che invece colpi­sce di questa donna, dal carattere forte, è l’ostina­zione santa nel portare a­vanti le sue idee, nell’es­sere fedele alle sue con­vinzioni e nella forza mo­rale con cui istruisce le suore. Una relazione tra un giovane frate e una suora sarà la forza che porterà Ildegarda a fon­dare un convento a Ru­pertsberg, lontano dai mona­ci, grazie all’aiuto dell’Arci­vescovo … Continua a leggere

Erri De Luca: vi racconto il mio Ieshu

Nel libro, dai alcune tornite definizioni dell’amore. Scrivi: «Chi dà tutto in amore non si ritrova sul lastrico, ma più fornito di prima». E all’inizio: «L’amore è questa incomprensibile energia per la quale più se ne spende, più se ne riproduce nelle fibre. Al contrario, chi lo risparmia lo spreca, se lo ritrova inutile e marcito». Tu hai fiducia nell’amore? … Continua a leggere

Clooney vola alto con l’estro di Reitman

La casa dove Ryan ri­torna di malavoglia è quasi spoglia. Un luogo non ama­to, niente di simile all’eufo­ria dei viaggi in aereo, delle città viste dall’alto, delle ca­mere d’albergo dove ospita­re le conoscenze femminili; per esempio Alex, la giovane donna bionda ( Vera Fumi­ga) che si accompagna a lui in certe soste. Il suo scopo è di ottenere fra poco … Continua a leggere