Scolastico ritratto di signora

Messe da parte le iperboli che avevano contraddistinto, con poco successo per la verità, la sua Giovanna d’Arco, Besson sceglie stavolta di raccontare la storia di questa moderna eroina in modo più convenzionale, scegliendo il punto di vista familiare: il rapporto di Aung San Suu Kyi (interpretata da Michelle Yeoh) con il marito inglese Michael Aris (David Thewlis), inglese, docente … Continua a leggere

UNA SEPARAZIONE/ Tra famiglie ed equilibri, un film sul difficile compito di diventare grandi

Perfetto anche in questo, Una separazione non lascia scorrere nemmeno un attimo di scrittura nel fango del vuoto o della banalità, ma il ritmo serrato accompagna noi spettatori ad accogliere la storia nel suo pieno significato. Che riguarda in parte il delicato equilibrio tra un uomo e una donna sotto il tetto coniugale. Le responsabilità che tengono in piedi una … Continua a leggere

Il cardinale in viaggio nelle notti di Gerusalemme

Oggi è ospite dell’Aloisianum, a Gallarate, il complesso gesuita che non ha palme nel proprio giardino come il Pontificio istituto biblico della città celeste che lo accolse «mendicante alla porta». Da arcivescovo scrisse: «Gerusalemme è la mia patria, prima della patria eterna». E aggiunse che lì le «grandi e piccole cose assumono una dinamica divina». Lì le domande vengono poste … Continua a leggere

«Shakespeare? Cattolico, i critici si rassegnino»

Professor Milward, perché è così convinto che Shakespeare fosse cattolico? Sappiamo che suo padre, John Shakespeare, compilò di suo pugno un testamento spirituale ritrovato nascosto tra le travi del tetto della sua casa di Henley Street a Stratford. Quel documento (di cui oggi abbiamo una copia settecentesca riconosciuta come autentica) fu probabilmente nascosto lì al tempo della Congiura di Somerville … Continua a leggere

Perché il «prossimo tuo» ha rivoluzionato la fede

Il timbro del mandatum evangelico «eccede» completamente questa dimensione. Già il fatto di accostare immediatamente l’amore per il Signore a quello per il prossimo costituirebbe vera novitas, anche se plesios qui traducesse esattamente rea‘. Ciò che veniva comandato insieme ad altri doveri, qui completa addirittura la Prima Parola! Il Logos che sta a fondamento dell’intera vita di Israele non si … Continua a leggere

Marcellino Pane E Vino – Completo

Marcellino pane e vino è un film del 1955 diretto da Ladislao Vajda, presentato in concorso all’8º Festival di Cannes. Il protagonista del film, Pablito Calvo, all’epoca aveva solo sei anni. Il film fu un grande successo di pubblico in Italia tanto che nel 1958 il piccolo protagonista recitò in un film con Totò che sin dal titolo richiamava al film spagnolo (Totò e Marcellino, diretto da Antonio Musu). Al protagonista del film è … Continua a leggere

Il Cheyenne smarrito tra gli stereotipi americani

La vita di Cheyenne procede monotona fino a quando la morte del padre, con il quale aveva interrotto i rapporti da molto tempo, lo riporta a New York, sua città d’origine. La lettura dei diari del genitore gli presenta una persona a lui sconosciuta. E una scoperta inattesa, destinata a cambiargli la vita: il padre era stato in un campo … Continua a leggere

Così Zanzotto bussava alle porte del Paradiso

La ragione del suo far poesia continua ad essere questa relazione con la realtà nella raccolta IX Ecloghe, anche se parzialmente la poesia sembra risentire del clima letterario che si è creato in Italia dopo l’uscita dell’antologia Novissimi nel 1961. In realtà, solo in apparenza, la sua poesia richiama quella dei poeti che avrebbero costituito di lì a poco la … Continua a leggere

Martini, sognare secondo il Concilio

Così si esprimeva il cardinale in un’intervista circa il suo lascito a Milano: «Spero di aver lasciato l’amore per la parola di Dio, la coscienza della sua esistenza e la certezza che questa parola ci guida in ogni momento». Dalle pagine amorosamente curate da Aldo Maria Valli, possiamo dire che questa speranza è esaudita e che la «memoria umile e … Continua a leggere

GUIDA AI FILM AL CINEMA (2011)

° L’AMORE CHE RESTA                                           *** Drammatico (USA 2011) di Gus Van Sant 3.30 (Mym)   ° TERRAFERMA                                                        *** VISTO: 7        interessante (s.d.c.)          FILM ORO Drammatico (It 2011) Di Emanuele Crialese  (FaC) 3.50 (Mym)   Consigliabile/problematico/dibattiti (Acec): Tra qualche lieve forzatura e sbalzi di tensione, Crialese opta per un finale onirico e arrabbiato, metaforico e generazionale. L’ispirazione è sincera, lo … Continua a leggere