Fede e ragione in Padre Brown

Innumerevoli sono i rimandi all’equilibrata e sottile trattazione del rapporto tra la fede e la ragione già dal primo racconto (La croce azzurra), nel quale lo scrittore londinese fa dire al pretino (P.Brown) dell’Essex: “La ragione è sempre ragionevole, anche nell’ultimo limbo, anche al limite ultimo delle cose. So bene che si accusa la Chiesa di abbassare la ragione, ma … Continua a leggere

La letteratura e l’Assoluto: Le donne di Harumi Setouchi, monaca scrittrice

Premiata in patria con il Premio Tanizaki (1992) e in Italia con il Nonino (2006), Setouchi è famosa per aver tradotto dal giapponese antico al moderno “La storia di Genji”, capolavoro della letteratura mondiale appena comparso per Einaudi nella sua prima traduzione dal testo originale. Un poderoso romanzo scritto tre secoli prima della “Divina Commedia” da una raffinata donna di … Continua a leggere

Vito Mancuso intervistato da Corrado Augias e da Fabio Fazio

Critica e rinnovamento della coscienza cristiana Cos’è più importantenella vita di un uomo,l’obbedienza o la libertà? Vito Mancuso intervistato da Corrado Augias e da Fabio Fazio Vito Mancuso, editorialista de la Repubblica, scrittore e docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, il 30 marzo, è tornato in libreria con Obbedienza … Continua a leggere

Ernesto Balducci, un maestro da riscoprire

Abbiamo sotto gli occhi l’insostenibilità politica e sociale di un modello di sviluppo che ha mostrato tutta la sua inadeguatezza. Dobbiamo muoverci, in questo senso è proprio la parola e la testimonianza di padre Ernesto a spronarci. Balducci per me è un maestro e non smetto mai di ricordarlo in ogni incontro e occasione pubblica. Dobbiamo leggere padre Balducci, è … Continua a leggere

Il mistero cristiano di Michail Bulgakov

Se si crede di salvare un malato o di trasformare il mondo da soli si rischi di fare degli sfracelli. È quello che è successo con la rivoluzione, ma è anche quello che Bulgakov ci suggerisce con altre due opere famose, Cuore di cane e Uova fatali, due racconti satirici o fantascientifici che in realtà sono molto di più: in … Continua a leggere

Il cinema contemporaneo davanti all’Aldilà

In questa commedia evidentemente funziona. Il paradigma funziona anche in un altro film classico precedente, del 1946, Scala al Paradiso, diretto da Powell e Pressburguer. Qui capita qualcosa di simile al film di Warren Beatty, ma al rovescio. Il capitano Peter Carter (David Niven) doveva morire, invece sopravvive per un errore del suo «conductor» che aveva la missione di portarlo … Continua a leggere

Grazia Deledda, il nobel dimenticato

Nella sua produzione «mentre c’è il riferimento preciso ad un ambiente reale e caratteristico, tale ambiente viene anche ad assumere una funzione rappresentativa di valori trascendenti ed eterni» (E. Gioanola). La Sardegna «si allontana in un’atmosfera di mito e leggenda, luogo simbolico dell’eterno dramma del vivere e del morire» (Gioanola). Diventa terra ancestrale, dalle leggi immodificabili. Molti ricorderanno i protagonisti … Continua a leggere

Il volto di Gesù nel cinema e nella cultura

Per l’occasione è stato realizzato un supplemento alla rivista SdC, dedicato al tema: “Il volto di Gesù. Riflessi e presenze”. Vi si trovano articoli sulla figura di Cristo nel cinema e nel teatro, nell’arte e nella letteratura. “Dopo duemila anni – scrive Francesco Giraldo nell’introduzione – non è per nulla semplice rendere visibile un Volto che si è perso spesso … Continua a leggere

Anche il grande cinema aiuta a riscoprire il silenzio

Il film di Scorsese invece ci manda un messaggio completamente diverso, fatto di rispetto per il valore delle giovani generazioni e, soprattutto, di speranza. Il nostro destino e quello del nostro mondo, anche e soprattutto da un punto di vista etico, sono saldamente nelle mani dei nostri figli, dice Scorsese. Ricordarlo fa bene agli adulti, che troppo spesso lo dimenticano, … Continua a leggere

Omero e Montale, i libri di Barsotti

Per conoscere Barsotti, e farsene una idea giusta, è dunque fondamentale accostarsi alla sua biblioteca ed entrare, così come oggi possiamo, nel mondo delle sue letture. Prima del “cosa”, è importante però capire “come” don Divo leggeva. Ciò che più lo interessava era entrare in contatto vivo con i diversi autori. Tante volte dichiarò che gli interessava più sant’Agostino che … Continua a leggere