LETTO: Io sono Dio (6)

Di Faletti Giorgio, thriller, IT. 2009, p.523, B.C.Dalai editore Non c’è morbosità apparente dietro le azioni del serial killer che tiene in scacco la città di New York. Non sceglie le vittime seguendo complicati percorsi mentali. Non le guarda negli occhi a una a una mentre muoiono, anche perché non avrebbe abbastanza occhi per farlo. Una giovane detective che nasconde … Continua a leggere

LETTO: Lettere a un amico sulla vita spirituale (6,5)

di Bianchi Enzo, saggio (epistolare) di spiritualità, Qiqajon 2010, 160 p., 10 euro Come pregare? Cosa fare quando il dubbio e la stanchezza rallentano il cammino? Come abitare il silenzio? Cos’è l’umiltà? Come vivere la notte della fede? Molte sono le domande che nascono in un “cercatore di Dio”: queste lettere rispondono con dolcezza e pedagogia agli interrogativi posti da … Continua a leggere

LETTO: I tre evangelisti (7)

I tre evangelisti: Chi è morto alzi la mano-Un po’ più in là sulla destra-Io sono il tenebroso Autore: Vargas Fred Fr. 2010, romanzo poliziesco  In “Chi è morto alzi la mano” (1995) un faggio è misteriosamente spuntato dal nulla nel giardino della cantante lirica Sophia Siméonidis, potrebbe essere uno scherzo, lo strano regalo di un ammiratore oppure un sinistro presagio. Ma … Continua a leggere

LETTO: Il testamento di Gesù (5)

di Van Lustbader Eric, thriller, GB 2006, Piemme, p.473 Braverman – Bravo per gli amici – Shaw ha sempre saputo che suo padre nascondeva dei segreti. Quando lui era piccolo, gli faceva risolvere strani enigmi e crittografie e scompariva per lunghi periodi. Ma è solo quando Dexter Shaw muore in una misteriosa esplosione che Bravo scopre l’enormità del segreto del … Continua a leggere

LETTO: Il diavolo nella cattedrale (7)

 di Schätzing Frank, Germania 1995, romanzo storico, p.459, Superpocket (Nord) Colonia, 1260. Gerhard Morart sa bene che non potrà mai completare la costruzione della “sua” cattedrale prima di morire. Quello che non sa, purtroppo, è che la morte non tarderà ad arrivare: qualcuno infatti gli tende un agguato su un’impalcatura dell’edificio e lo fa precipitare a terra. Un delitto a … Continua a leggere

LETTO: Maximum ride. L’esperimento Angel

 di Patterson James, fantasy per ragazzi, Usa 2005, Superpocket/Nord, 406 pag. Max, Fang, Iggy, Nudge, Gasman e Angel. Sei ragazzi apparentemente normali, ma che in realtà nascondono un segreto: sono al 98 per cento umani e al 2 per cento uccelli. Sono cresciuti in un laboratorio, e hanno vissuto gran parte della loro vita come topi in gabbia, ma adesso … Continua a leggere

LETTO: La caccia al tesoro (5,5)

di Andrea Camilleri, poliziesco seriale, IT. 2010, Sellerio, p. 271 Un torpore inerte ha invaso il commissariato di Vigàta: un tedio strascicato. Ammortisce pure il trallerallera di Catarella, che adesso incespica tra rebus e cruciverba. Montalbano legge un romanzo di Simenon, e distratto va sfogliando una vecchia annata della “Domenica del Corriere”: al telefono continua il dai e ridai querulo … Continua a leggere

LETTO: Il nipote del Negus (6+)

di Andrea Camilleri, IT. 2010, Sellerio editore, 227 p. A metà strada tra cronaca e farsa, Andrea Camilleri torna alle sue ricostruzioni storiche e ambienta il suo ultimo romanzo nella Vigàta del 1929. L’Italia fascista è nel pieno della sua affermazione, il governo ha già assunto i pieni poteri con la costituzionalizzazione del Gran Consiglio del Fascismo e l’instaurazione della … Continua a leggere

LETTO: La salita al monte Sinai (6,5)

di Cantalamessa Raniero , saggio di spiritualità, IT. 1994, Città nuova, p.174 LETTO: 6,5 (2,6/5): Un libro pensato come un itinerario “della mente a Dio”, dove il monte Sinai è il monte della rivelazione, dove abita Dio. Diverse tappe, accompagnati dai Santi, che ci conducono verso un itinerario interiore, sorretti dalla Scrittura e dal creato e da chi, questo itinerario, … Continua a leggere

LETTO: Il bambino con il pigiama a righe (7+)

 di Boyne John, Irlanda 2006, romanzo storico (olocausto), BUR, p. 214 Leggere questo libro significa fare un viaggio. Prendere per mano, o meglio farsi prendere per mano da Bruno, un bambino di nove anni, e cominciare a camminare. Presto o tardi si arriverà davanti a un recinto. Uno di quei recinti che esistono in tutto il mondo, uno di quelli … Continua a leggere