Celentano a Sanremo: non tutto è da buttare

Il direttore artistico Gianmarco Mazzi ha provato a difendere se stesso e Celentano argomentando che “deficiente non è un’offesa, viene dal latino ‘deficere’: vuol dire che si è privi di qualcosa”. No Gianmarco, è un’offesa: la più immediata che l’italiano comune si trovi a portata di lessico. E Celentano è permaloso e vendicativo, egocentrico fino a non cogliere il rischio … Continua a leggere

Sul film di Olmi. C’è un morire anche della Chiesa?

Giovanni è un amico di lunga data, ateo doc, invidiosamente coerente, con cui spesso chiacchiero con piacere di teologia, chiesa, società e perché no, di donne…. “Oh Giova, come stai? Si son tornato. Vedo che tua moglie continua a mandare te a fare la spesa”. ” Ah sicuro, se no lei mi vuota il portafoglio, ahahahah. “Ma senti hai visto … Continua a leggere

Emergency, il mensile, e il mondo che vogliamo

http://www.emergency.it/il-mondo-che-vogliamo.html Crediamo nella eguaglianza di tutti gli esseri umani a prescindere dalle opinioni, dal sesso, dalla razza, dalla appartenenza etnica, politica, religiosa, dalla loro condizione sociale ed economica.  Ripudiamo la violenza, il terrorismo e la guerra come strumenti per risolvere le contese tra gli uomini, i popoli e gli stati. Vogliamo un mondo basato sulla giustizia sociale, sulla solidarietà, sul … Continua a leggere

2012: cosa hanno detto i Maya in realtà

Che i Maya o chi sopravvive oggi di questo antico popolo siano leggermente imbufaliti riguardo alla faccenda non c’è da stupirsene. È probabile che qualunque turista passi dalle loro parti si mostri interessato prima di tutto a chiedere di questa fantomatica apocalisse anziché fare domande serie sulle meraviglie archeologiche lasciate da questa civiltà. Ma cos’hanno detto esattamente i Maya a … Continua a leggere

Sul terremoto vietato criticare. Il caso Santoro

A differenza di qualche ragazzo ebreo nella serata che ho prima citato. Analogo discorso per le vignette di Vauro che, a tratti, possono essere di grana grossa e però, nel caso incriminato, la battuta era corrosiva nei confronti del governo e dei suoi piani edilizi, ma non irrispettosa, mi pare, o addirittura «lesiva» nei confronti dei morti del terremoto aquilano … Continua a leggere

Il personalismo? Non è individualismo

Abortire o non abortire è scelta «individuale » della sola donna, e non un confronto con l’altro (il nascituro) e gli altri (il padre, la società, la comunità che attende di essere arricchita da un figlio). Continuare a vivere o decidere di morire, ricorrendo al suicidio, è una scelta sulla quale nessuno può interferire e che anzi, a giudizio di … Continua a leggere