Che Dio ci aiuti!

Chi è in attesa di Don Matteo 9 (già previsto) ha molti motivi per seguire questo nuovo serial prodotto dalla Lux Vide per Rai Fiction, che mostra, nei confronti del primo, molte somiglianze ma anche significative novità. La struttura portante di ogni puntata è molto simile:  si inizia con la scoperta di un omicidio e mentre i Carabinieri (Don Matteo) … Continua a leggere

«Midnight in Paris» di Woody Allen

«Il passato non è affatto morto, anzi forse non è nemmeno passato» dice Gil, il protagonista, uno sceneggiatore americano che sogna di scrivere un grande romanzo: dietro una banale lavanderia a gettone si può nascondere la “festa mobile” della società letteraria parigina dei ruggenti anni Venti, la musica di Cole Porter e la conversazione brillante di Francis Scott Fitzgerald e … Continua a leggere

Il meglio del 2012

4) Il discorso del Re. Già premiata con l’Oscar 2011, l’opera del britannico Tom Hoober è il film perfetto. Storia ed emozioni si fondono nel giusto equilibrio, rivelando le fragilità così umane anche nei potenti. Colin Firth nei panni del sovrano balbuziente (re Giorgio VI d’Inghilterra) è magistrale, come la sua compagna di set Helena Bonham Carter. 5) La donna … Continua a leggere

Tertio Millennio in arrivo

Tra le anteprime più attese, Atmen e Attack the Block. Il primo, diretto da Karl Markovics è il candidato per l’Austria agli Oscar 2012 come miglior film straniero. Una storia di disagio, quella di Roman, che uscito dal carcere sulla parola si trova a dover affrontare i fantasmi del proprio passato. Il secondo, Attack the Block di Joe Cornish, è … Continua a leggere

Scolastico ritratto di signora

Messe da parte le iperboli che avevano contraddistinto, con poco successo per la verità, la sua Giovanna d’Arco, Besson sceglie stavolta di raccontare la storia di questa moderna eroina in modo più convenzionale, scegliendo il punto di vista familiare: il rapporto di Aung San Suu Kyi (interpretata da Michelle Yeoh) con il marito inglese Michael Aris (David Thewlis), inglese, docente … Continua a leggere

Se non rincorressi la fede sarei un mediocre. A colloquio con Carlo Verdone

Per me che l’ho vissuto, quel periodo, quelle immagini, quei sapori, quelle atmosfere rimangono una gradevolissima carezza. Un abbraccio. Quegli anni hanno sviluppato la mia sensibilità; mi hanno fatto conoscere fortunatamente tante persone con dignità e una disciplina che in qualche modo la gente aveva e, anche, un po’ di rigore. Erano gli anni della ricostruzione dopo la guerra, era … Continua a leggere

VENEZIA 68 – BombaDiario (5 e 6)

TERRAFERMA di Emanuele Crialese (Concorso)Storia di immigrati clandestini e indigeni lampedusani, tra le incertezze di chi arriva e le ansie di chi vorrebbe partire. La bella confezione non basta per nascondere ingenuità di sceneggiatura, espedienti registici retorici e una superficialità analitica di fondo. Forse il peggior film del regista siciliano, che ha però il merito di aver trovato – finalmente … Continua a leggere

VISTO: Fireproof (6,5)

Un film di Alex Kendrick. Con Kirk Cameron, Erin Bethea, Drammatico, – USA 2008 Un vigile del fuoco (Cameron) e sua moglie (Bethea) iniziano un esperimento di 40 giorni (“The Love Dare”) per salvare il loro matrimonio. VISTO: 6,5: un film cristiano (cosa già rara), capace di proporre valori importanti come l’amore e l’unità coniugale. Stile americano (storia creata un … Continua a leggere

Il cristianesimo fiabesco di Oscar Wilde

Una vita segnata da un esagerato culto di sé, da un’etica votata al piacere e da comportamenti anticonformisti volti anche a sbeffeggiare i costumi severi dell’Inghilterra vittoriana. E tuttavia prima della discussa relazione con il suo amico (probabilmente amante) Alfred Douglas, e della condanna nel 1895 a due anni di carcere con l’accusa di omosessualità e condotta immorale, Oscar Wilde … Continua a leggere

Non c’è Cristo nel Creatore di Malick

La domanda posta nel film sembra ripartire da un tempo remoto, di molto avanti Cristo; come se a Betlemme non fosse nato nessuno, e ancora si trovassero, gli uomini, a combattere con la possanza terribile di uno sconosciuto demiurgo; come se, ordinato il cosmo, Dio se ne fosse disinteressato. E dunque soli, gli uomini, con il devastante peso del dolore … Continua a leggere