Quel Paradiso un po’ meno molleggiato

Però anche nei deliri più squinternati, a volte, scappa fuori una parola che può diventare uno spunto per qualche riflessione. Ed è con questo spirito – e con l’intenzione dichiarata di andare decisamente oltre il personaggio Celentano – che provo a tornare anch’io sulla vicenda che ha monopolizzato l’attenzione del mondo cattolico nelle ultime ventiquattr’ore. Non senza prima aver ribadito … Continua a leggere

ROMERO. VOCE DEI SENZA VOCE (VIDEO)

Documentario sulla vita di Oscar Arnulfo Romero ROMERO. VOCE DEI SENZA VOCE Il documentario ha già vinto il premio come miglior documentario storico all’ “International Film Festival” in California ed è stato selezionato per la 28° edizione del “Festival de Cine de Bogotà” (2011) e per il “BIF& ST Bari International Fim& TV Festival 2011” Il 24 marzo del 1980 … Continua a leggere

La preghiera laica di Bobbio

I brani appena citati, sono solo un paio di frammenti del dialogo fra due amici – un credente che prega fiducioso di guarire la sua incredulità e un uomo consapevole di essere immerso nel mistero. Due schegge di un carteggio che costella insieme a tanti ricordi vent’anni di amicizia e di riflessioni sui grandi interrogativi della vita ma anche quesiti … Continua a leggere

“Sorella morte”. Viaggio di Speranza attraverso l’arte, la poesia e la musica contemporanea

Cosa vedi al di qua della Porta?   Durante l’ascolto scriviamo su un foglio il nome di chi vogliamo ricordare stasera e deponiamolo sull’altare   “Giuda uscì dal cenacolo. Ed era notte” (Evangelo di Giovanni)   La stanza tua piena di fiori e due coltelli i testimoni di un rito che non ha padroni un rito l’unico rimedio a libertà … Continua a leggere

Da Lucifero a Wenders. Gli angeli (caduti) salvati da arte e cinema

I razionalisti considerarono gli angeli della Bibbia, il cui numero è sterminato dalla Genesi all’Apocalisse, come delle antiche divinità degradate, poiché il popolo ebraico, prima di essere monoteista, avrebbe professato il politeismo. Solo i Sadducei li negarono. Alcune correnti gnostiche del II secolo della nostra era testimoniarono gli angeli come divinità inferiori, emanazioni dell’«Abisso inscandagliabile». La Chiesa li considera creati … Continua a leggere

Due testimonianze in memoria di Alda Merini morta il primo novembre

Ciò nonostante studia e legge e fa tesoro di “maestri” che ancora non sa quanto fertili per lei:  Rilke, Hölderlin, Valéry, Lorca, Whitman, Quasimodo e Saffo (che definì un giorno “povera disgraziata!”). Ma quando scriverà, la sua poesia si baserà sulla volontà, sulla pazienza, sull’umiltà, sul sogno e sul dolore. La bibliografia della Merini ha un vuoto di vent’anni (dal … Continua a leggere

Quanto dista il mito dalla Bibbia

Sia Edipo, dopo il suo ritorno a Tebe, che Giuseppe dopo che fu portato in Egitto si potrebbero definire immigranti di successo. Grazie alla loro abilità nell´interpretare oscuri enigmi entrambi riescono a risolvere seri problemi e a diventare di conseguenza grandi leader. Edipo viene incoronato re di Tebe e Giuseppe nominato qualcosa come primo ministro dell´Egitto. Entrambi gli eroi si … Continua a leggere

LE PAROLE DEL PAPA SU NIETZSCHE

Anche per l’esistenzialista cristiano Gabriel Marcel la morte di Dio è un punto di partenza, «qualcosa come un trampolino per un balzo prodigioso, per uno slancio creatore» (L’homme problématique, 1955). Il Dio di cui Nietzsche ha sancito la morte è il Dio primo motore, il Dio della tradizione aristotelica: di ciò, dice Marcel, non si può che essere felici e … Continua a leggere

Poeti e profeti per il XXI secolo

 «Dicono poeti e musicisti: sono in te tutte le mie sorgenti», canta un salmo. Avvertiamo che comincia a sciogliersi la neve che copre tutte le apparenze, e che allora queste apparenze diventano apparizioni. In questa prospettiva, accennerei dapprima alla situazione nuova che, sempre più, mi sembra tipica del cristianesimo. Poi, ai sentieri che bisogna delimitare. Prima di mostrare che, dato … Continua a leggere

Bisogna aver cura anche di sè

Farsi prossimo Chi è il mio prossimo?” è la domanda che un dottore della legge rivolge a Gesù, chiedendogli di concretizzare l’invito-comando “amerai il tuo prossimo come te stesso”. Gesù non fa un elenco di possibili candidati a essere prossimo, ma racconta la parabola del buon samaritano per far capire come “farsi prossimo” all’altro, commovendosi fin dalle viscere, alla vista … Continua a leggere