Vito Mancuso intervistato da Corrado Augias e da Fabio Fazio

Critica e rinnovamento della coscienza cristiana Cos’è più importantenella vita di un uomo,l’obbedienza o la libertà? Vito Mancuso intervistato da Corrado Augias e da Fabio Fazio Vito Mancuso, editorialista de la Repubblica, scrittore e docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, il 30 marzo, è tornato in libreria con Obbedienza … Continua a leggere

Maria in tv, successo straordinario

Il risultato è una produzione più somigliante a un teleromanzo che a una docu-fiction, segnata da una “licenza poetica “ che in molti passaggi è arrivata perfino a modificare parole o frasi “celebri” pronunciate da Maria, da Gesù o da altri protagonisti del racconto evangelico e della nostra fede. E probabilmente proprio questa “umanità” restituita ai protagonisti con connotazioni fin … Continua a leggere

Giovanni Paolo II raccontato in 3D

A proposito di Un Gigante, Lombardi spiega: «La figura di Giovanni Paolo II e la sua Beatificazione ci sembravano l’occasione principe per sperimentare con la Rai la nuova tecnologia del 3D perché si tratta di un evento di grande coinvolgimento emotivo. Il 3D si sta sviluppando soprattutto nello sport e negli effetti speciali ma a noi del Centro Televisivo Vaticano … Continua a leggere

La morte del padre, l’aldilà e la fede: parla Flavio Insinna

Lei crede nell’aldilà?Di recente mi hanno proposto un nuovo gio­co su Canale 5, il primo pensiero è stato: «De­vo chiedere il parere a papà». Ho una sua bel­lissima foto in bianco e nero sempre con me, e mezza chiacchieratina al giorno con lui me la faccio. Sono certo che mi ascolti. Davanti a una prova come la morte, la fede … Continua a leggere

Celentano a Sanremo: non tutto è da buttare

Il direttore artistico Gianmarco Mazzi ha provato a difendere se stesso e Celentano argomentando che “deficiente non è un’offesa, viene dal latino ‘deficere’: vuol dire che si è privi di qualcosa”. No Gianmarco, è un’offesa: la più immediata che l’italiano comune si trovi a portata di lessico. E Celentano è permaloso e vendicativo, egocentrico fino a non cogliere il rischio … Continua a leggere

Quel Paradiso un po’ meno molleggiato

Però anche nei deliri più squinternati, a volte, scappa fuori una parola che può diventare uno spunto per qualche riflessione. Ed è con questo spirito – e con l’intenzione dichiarata di andare decisamente oltre il personaggio Celentano – che provo a tornare anch’io sulla vicenda che ha monopolizzato l’attenzione del mondo cattolico nelle ultime ventiquattr’ore. Non senza prima aver ribadito … Continua a leggere

Sanremo 2012 – Eugenio FINARDI – “E tu lo chiami Dio”

«Noi rom, dal campo nomadi all’Ariston con Finardi»   Avvenire, 17.2.12   Molti di noi li avranno incontrati in metropolitana, coi loro violini e la loro allegria, musica in cambio di qualche spicciolo. Eduard, Ciprian e Luigi sono adolescenti dagli occhi scuri e i capelli nerissimi, hanno imparato le note sulla strada e questa sera suoneranno al Festival di Sanremo. … Continua a leggere