La forza dei sentimenti per raccontare la vita vera

The Way, produzione statunitense,  parla di un padre raggiunto dalla notizia dell’improvvisa morte — lungo il Cammino di Santiago — del figlio con il quale non aveva rapporti da tempo. Il padre decide di riprendere  quel pellegrinaggio interrotto, portando con sé le ceneri del figlio, nel tentativo di recuperare quel legame spezzato e affrontare il dolore. Sul suo cammino incontra molti compagni di viaggio, ciascuno con un desiderio nel cuore. La giuria lo ha premiato «per la capacità di affrontare insieme con ironia e serietà  un argomento drammatico come l’elaborazione del lutto e per aver raccontato in modo leggero e delicato l’esperienza del Cammino di Santiago senza scadere nel moralismo e nei luoghi comuni». 
Dopo quattro giorni di proiezioni, tra film in concorso, retrospettive e anteprime nazionali — tra cui sabato sera quella del film di Roland Joffé There Be Dragons che ripercorre la gioventù di Josemaría Escrivá de Balaguer, fondatore dell’Opus Dei — è dunque calato il sipario sul festival delle famiglie. E il bilancio è positivo. 
«Come mostrano le pellicole premiate — rileva Armando Fumagalli, direttore del comitato scientifico — questa edizione  è stata superiore alle altre dal punto di vista della qualità. Segno che il lavoro di ricerca sta dando i suoi frutti. Si trovano proposte interessanti e di livello sempre più alto».
Ma il bilancio è buono in generale.  E la manifestazione si conferma un punto di riferimento per chi si occupa di cinema e di televisione. Lo ha sottolineato il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, intervenendo alla premiazione:  «Penso che da qui, da un punto di vista costruttivo, si parte perché  ci sono le associazioni familiari e le stesse famiglie con i loro figli che sono il fondamento del nostro lavoro. Dobbiamo parlare  — ha affermato — di cosa sarebbe opportuno vedere ma, soprattutto, di cosa resta. Al centro di tutto c’è la crescita del nuovo cittadino».


La forza dei sentimenti per raccontare la vita veraultima modifica: 2011-08-01T21:42:30+02:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento