IL CANTICO DI MADDALENA/ Un film sull’incontro che fa costruire cose grandi

Nella società odierna, dove viviamo di cellulari, internet, IPad, tv, auto, etc., tutto questo ci sembra anacronistico e irragionevole, anche se tutti questi beni tecnologici non bastano a soddisfare l’uomo.

Il film è stato girato in digitale in altissima qualità, ottima la fotografia e l’immagine. Importanti i particolari, perché esprimono un’essenzialità che riporta al divino,  le immagini dei volti in primissimo piano. La protagonista, Silvia Ferretti, nei panni della beata, è parsa molto convincente, e molta coinvolta nel personaggio. Nel cast vi è anche Pedro Sarubbi, il Barabba nel film di Mel Gibson. Un complimento particolare al regista Mauro Campiotti per l’impegno e lo stile. Lo abbiamo intervistato per IlSussidiario.net.

 Come è nata l’idea del film?

 nnanzitutto ringrazio il Meeting di Rimini per l’invito e per l’attenzione che ha verso il cinema. L’idea è nata in modo molto semplice: l’ordine delle Adoratrici Perpetue aveva l’esigenza di far conoscere la Beata Maria Maddalena con un film. Abbiamo conosciuto le monache responsabili, si è instaurato un feeling e abbiamo realizzato il film. La consulenza di suor Gloria Riva è stata poi fondamentale sul set con le attrici. Un esempio: come inginocchiarsi o come recitare le preghiere in coro.

 Un film controtendenza, non commerciale.

 Un film non per far cassetta o denaro, ma per esprimere e affermare qualcosa di bello. I maestri del cinema ci hanno insegnato che si possono realizzare dei grandi film partendo da ciò che si ha da dire.

 Mi sembra che sia diventato un film motivato da una passione (non riesco a finire la frase).

 Film realizzato con passione in maniera tassativa! La protagonista, Silvia Ferretti, si è immedesimata totalmente, ha dormito per cinque notti in convento, ha recitato con le monache il mattutino e poi si presentava sul set. Lei ha colto che la Beata Caterina era innamorata di Gesù e lo ha espresso con la sua recitazione.

 Il cinema è una forma d’espressione artistica, mi permetta: questo film introduce una bellezza che mi sembra arte pura…

IL CANTICO DI MADDALENA/ Un film sull’incontro che fa costruire cose grandiultima modifica: 2011-08-28T22:29:15+02:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento